Magazine

Il top dei Top: quale materiale scegliere per la tua cucina

Condividi su

21/03/2018

 

Per molti di noi la cucina è l’ambiente della casa più vissuto, quello in cui si trascorre più tempo. Per questo, quando si tratta di acquistarne una nuova, si dedica grande attenzione alla progettazione di questo spazio.

 

A volte però si tende a concentrarsi sui dettagli o sulla scelta degli elettrodomestici, trascurando un elemento molto importante.

 

Quando parliamo di cucine è bene ricordare che il piano di lavoro è un componente fondamentale da scegliere con molta cura perché, oltre ad avere un forte impatto dal punto di vista estetico ed essere indispensabile dal punto di vista funzionale, è sicuramente quello più sottoposto all’usura.

 

Top e piani di lavoro devono essere capaci di durare nel tempo, resistere ai liquidi e al calore, alle macchie e alle abrasioni, devono essere igienici e possibilmente privi di fessure dove si possa annidare lo sporco.  Ultimo, ma non meno importante, facili da pulire.

 

Le proposte sono molteplici e quindi, prima di fare una scelta, è bene assicurarsi di aver ben focalizzato le proprie necessità e  le caratteristiche dei diversi materiali.

 

Ecco in sintesi quelli che si distinguono per qualità e  durata:

 

  • Marmo e pietra naturale: indiscutibilmente belli, preziosi e scenografici sia il marmo che le pietre naturali offrono un’incredibile varietà di colori e forme per il piano cucina. Sono entrambi prodotti pregiati che vanno però trattati con cura perché hanno scarsa resistenza alle macchie e temono l’attacco degli acidi. Per i più esigenti segnaliamo che, grazie a lavorazioni all’avanguardia, con questi materiali si possono ottenere anche realizzazioni molto pregiate e innovative.

 

  • Gres porcellanato: resistente agli urti, inalterabile al calore e inattaccabile da acidi e solventi questo materiale è estremamente compatto e, per questo, impermeabile all’acqua e alle macchie. Si pulisce facilmente e non richiede manutenzione.

 

  • Acciaio: ideale per chi ama lo stile high-tech, minimalista e pulito è il materiale più igienico di tutti (non a caso è utilizzato nelle cucine professionali). Sopporta il calore, le macchie e gli urti e consente di effettuare le saldature senza punti di giunzione dove potrebbero annidarsi batteri e polveri.

 

  • Corian®: elegante, igienico e piacevole al tatto è un’ottima soluzione per chi cerca un risultato di grande impatto. Essendo un materiale molto flessibile permette di rivestire il piano e i lavelli in un’unica lastra con un risultato molto scenografico. Altro pregio è che non presenta giunture dove possa annidarsi lo sporco. La sua resistenza al calore non è però delle più elevate.

 

  • Quarzite: i piani in quarzo sono oggi i più diffusi. Rappresentano un buon compromesso tra praticità, estetica e prezzo. Resistenti, impermeabili e di facile manutenzione queste superfici contrastano l’assorbimento di liquidi e umidità. Per pulire basta passare un panno umido senza l’aggiunta di detergenti.

 

Chiama per un appuntamento o vieni direttamente in negozio. I nostri esperti sapranno consigliarti i materiali più adatti e combinarli al meglio per realizzare la cucina perfetta per te.

newsletteriscriviti

I cookies sono utilizzati per garantirti una migliore esperienza Se continui a navigare sul sito, acconsenti al loro utilizzo OK PIÙ INFO